Bugatti Type 57

La Type 57 ha rappresentato per molti anni il fiore all'occhiello della Bugatti, tanto che anche i nuovi modelli, per alcuni tratti, continuano ad ispirarvisi. La produzione della Type è iniziata nel lontano 1934 e si è protratta per circa sei anni, fino al 1940. L'obiettivo dei dirigenti era quello di sostituire, con questo nuovo modello, la Type 49. La struttura della carrozzeria si presentava completamente rinnovata tanto da trovare impiego, in seguito, anche sulle vetture destinate alle competizioni sportive.

Come nella migliore tradizione Bugatti, anche la Type 57 era una berlina di lusso, piuttosto costosa e quindi rivolta ad una clientela selezionata e abbiente. Nonostante ciò, e considerata l'epoca in cui venne prodotta e commercializzata, questa vettura riscosse un rilevante successo di vendite. Divenne un modello famoso e anche chi non poteva permettersi una spesa tanto grande, sognava di possederla. La particolarità più rilevante della Bugatti Type 57 era la personalizzazione che ne facevano i carrozzieri su indicazione dell'acquirente. La costruzione della vettura, infatti, pur partendo da un disegno di base unico, veniva poi ultimata e rifinita secondo i desideri del cliente. Questo ha portato alla realizzazione di vere e proprie opere d'arte, tutte diverse tra loro.

Bugatti Type 57Per quanto riguarda la carrozzeria, la Type 57 era disponibile in diverse varianti: berlina, coupè, cabriolet. L'organizzazione degli spazi interni divergeva a seconda della richiesta specifica del compratore con possibilità di avere due o quattro posti. I migliori carrozzieri dell'epoca si cimentarono nella realizzazione di versioni estetiche della Type molto belle e di gran pregio. I tratti comuni a tutte le vetture erano dati dalla peculiarità della linea che contribuiva a rendere la sagoma della Type 57 affusolata e aerodinamica. Il motore era, anch'esso, mutuato dalla precedente Type 49. Si trattava di un 8 cilindri con distribuzione a doppio asse. Ciò permetteva l'erogazione di 135 cv di potenza, con una velocità massima di circa 180 Km/h, velocità che poteva anche salire a 190 Km/h per le versioni sovralimentate. In realtà, proprio per via delle personalizzazioni da cui era caratterizzata la produzione della Type 57, anche la velocità massima della vettura poteva variare da un esemplare all'altro, a seconda della struttura e della conformazione adottate per la carrozzeria. Il cambio associato alla motorizzazione era manuale a quattro rapporti, con la trazione posteriore.

Con la Bugatti Type 57 vennero introdotte anche alcune novità tecniche rilevanti come ad esempio l'adozione degli ammortizzatori telescopici e dei freni idraulici. Al di là delle innovazioni meccaniche, il modello Bugatti in questione si faceva notare per l'estrema originalità e per la possibilità che avevano i famosi carrozzieri dell'epoca di intervenire sulla vettura trasformandola secondo le richieste dell'acquirente. In sostanza il cliente poteva optare per un design classico oppure per uno più moderno, addirittura futuristico per quegli anni. La versione più tradizionale della Type 57 si presentava con una conformazione del corpo vettura squadrata e severa. La parte posteriore veniva predisposta appositamente con uno spazio atto ad ospitare la ruota di scorta. Le linee estetiche utilizzate erano tali da rispettare rigide forme aerodinamiche a cui si poneva un'attenzione particolare.

articolo a cura di Massimiliano Carnevale

Ultimi articoli aggiunti
  1. Volano Bimassa riparazione, uso e consigli - Il volano bimassa: invenzione geniale ma fonte di qualche grattacapo
  2. Tail of the Dragon - La coda del dragone - Us Route 129 - 318 curve in rapida successione: tutto questo solo sulla Tail of the Dragon
  3. Elenco Autovelox - Di seguito pubblichiamo la lista degli Autovelox fissi presenti sulle strade e autostrade italiane aggiornato alla data di pubblicazione dell'articolo.
  4. Tolleranze e multe - Il codice della strada, per ovviare agli errori di misurazione insiti in qualunque strumento di misura ha introdotto delle tolleranze per far sì che tali errori non si ripercuotano sui conducenti
  5. Elenco dei Tutor presenti in Italia - Elenco dettagliato di tutti i Tutor presenti in Italia