AWS Access Key ID: AKIAJ7DQPOFOBGXYDSLA. You are submitting requests too quickly. Please retry your requests at a slower rate. Piccola manutenzione di una automobile

Manutenzione spicciola

Oggi non è più possibile fare grosse manutenzioni da soli anche se si hanno le capacità e svariate attrezzature; questo perché ormai nelle auto moderne l’elettronica la fa sempre più da padrona.

Ci sono problemi già a partire da un’auto di tipo Euro 2 e non sto scherzando.

Una volta cambiare le candele era la cosa più semplice da fare in un’auto: da qualche anno è un’impresa non alla portata di tutti. Abbiamo visto, con la sostituzione della batteria , che operazioni manualmente semplici sono diventate delle trappole pericolose per il portafoglio.

Sostituire le candele

della propria auto senza essere certi di mettere esattamente quelle prescritte comporta la quasi certezza di andarsi a trovare con problemi di misfiring (mancate accensioni) se va bene, e casini terrificanti alla Ecu (centralina di iniezione) se va male.

Una volta si poteva sbagliare al massimo la gradazione termica delle candele: se erano più fredde si avevano problemi di accensione, se erano calde malfunzionamenti a caldo.

Oggi il problema fondamentale è che se si montano candele comprate al centro commerciale perché ottime di prezzo si incorre in problemi pesanti.

La differenza fondamentale delle candele comprate fuori dalla rete autoricambi è che hanno si il grado termico che ci occorre , ma non tutte le sigle, e soprattutto 98 volte su cento sono prive di una R, la R che indica che le candele sono schermate, cioè non emettono disturbi in radiofrequenza, disturbi che non danno il crepitìo sull’autoradio, bensì interferiscono in maniera spaventosa con la Ecu, col risultato di avere strappi, seghettamenti, pendolazioni del minimo e chi più ne ha più ne metta. Dunque le candele compratele dal ricambista e assicuratevi che la sigla corrisponda esattamente fino all’ultima lettera a quelle prescritta.

Altra manutenzione divenuta critica è quella della sostituzione pastiglie freni.

Molte delle auto odierne con Abs ed Ebd (cioè antibloccaggio e antipattinamento ruote) richiedono procedure particolari per far rientrare in sede il pistone del freno sul disco: non si può più spingerlo indietro con una leva tout-court come una volta facendo ritornare indietro al serbatoio l’olio dei freni, se lo si fa è quasi certo l’innesco di problemi alla pompa centrale dell’Abs, problemi che possono arrivare al totale malfunzionamento del circuito frenante, detto in parole povere la macchina non frena più!

Inoltre se la vostra auto è dotata di centralina Manutenzione programmata bisogna azzerarla dopo l’intervento, e non lo potete fare in nessun modo da soli, occorre l’apposito strumento.

Dei problemi della sostituzione della batteria abbiamo parlato in altro articolo, aggiungo solo che in alcune auto, Audi A6 e Audi A8 tanto per citarne un paio, sostituendo la batteria occorre dire alla Ecu cosa avete fatto e la nuova capacità della batteria, altrimenti la Ecu non dà il consenso all’alternatore di ricaricarla! E hanno pure il coraggio di chiamarlo “utilizzo intelligente”!

Senza problemi particolari la

sostituzione del filtro antipolline dell’auto

Filtro antipolline 1Il filtro anti-polline è posizionato dentro al cofano motore, in genere nelle macchine più grandi, in un contenitore rettangolare dentro il convogliatore aria in posizione orizzontale o verticale: lo vedete subito perché il ricambio è sempre rettangolare e sottile.

Oppure è situato sotto la plancia dalla parte del passeggero in una posizione in genere verticale , un po’ scomodo da cambiare, ma niente di particolare, occorre solo un cacciavite a croce e basta.

Nella foto sottostante il filtro di una utilitaria tanto per darvi un’idea, visto che i contenitori si assomigliano tutti

Filtro anti polline della fiat Punto

Come fare a cambiarlo? Basta svitare, sfilare il vecchio filtro, sostituire, richiudere ed il gioco è fatto.

articolo a cura di Massimiliano Carnevale

Ultimi articoli aggiunti
  1. Volano Bimassa riparazione, uso e consigli - Il volano bimassa: invenzione geniale ma fonte di qualche grattacapo
  2. Tail of the Dragon - La coda del dragone - Us Route 129 - 318 curve in rapida successione: tutto questo solo sulla Tail of the Dragon
  3. Elenco Autovelox - Di seguito pubblichiamo la lista degli Autovelox fissi presenti sulle strade e autostrade italiane aggiornato alla data di pubblicazione dell'articolo.
  4. Tolleranze e multe - Il codice della strada, per ovviare agli errori di misurazione insiti in qualunque strumento di misura ha introdotto delle tolleranze per far sì che tali errori non si ripercuotano sui conducenti
  5. Elenco dei Tutor presenti in Italia - Elenco dettagliato di tutti i Tutor presenti in Italia