Diesel, Benzina, GPL o metano?

Schema impianto metano Grande PuntoOggi come oggi spesso si fanno acquisti di mezzi senza avere ponderato per benino se quella determinata auto o quella alimentazione servono davvero.

Insomma si acquistano auto che poi nell’uso di tutti i giorni rivelano problemi e limiti non indifferenti.

Ma l’amico che sa tutto della macchina/alimentazione è sempre dietro la porta, salvo poi quando arrivano i problemi saltarsene fuori con: "Ma è normale manutenzione, cosa credevi"?

Leggete quanto segue e poi, ovviamente, fate come vi pare, ma almeno saprete qualcosa di più su quello a cui andrete incontro.

Volete a tutti i costi sostituire la vecchia auto a benzina con una nuova diesel? Buon per voi se lo potete fare, ma cominciate immediatamente a pensare che l’auto Euro 4 con o senza Dpf/Fap è già morta e sepolta.

Cosa sto dicendo? Semplice, già da alcuni giorni si stanno omologando e immatricolando auto Euro 5, tanto per citarne due o tre, la Bravo Jtd 2.0, la nuova Golf, alcune Audi e Bmw, e nei prossimi giorni altre ne seguiranno a valanga.

Dunque cominciate a pensare che se una Euro 4 diesel, non abitando in zona in cui senza il Dpf non circoli d’inverno, la trovate senza il medesimo e risulta un affare per via dello sconto extra che riuscite a strappare trattando come un venditore di tappeti della Casbah; è anche vero che si svaluterà molto in fretta, cosa che non vi deve spaventare se pensate di tenerla finchè avrà la capacità di muoversi.

Una Euro 5 diesel, viceversa, si svaluterà meno (cosa buona se pensate di rivenderla entro quattro cinque anni) ma ha il Dpf/Fap di serie, filtro molto utile (a chiacchiere) per l’ambiente, ma terribilmente succhia-euro se l’auto l’adoperate prevalentemente su brevi percorsi cittadini, questo perché ogni 250/300 km ‘sto benedetto Dpf si deve rigenerare e in città difficilmente la rigenerazione va a buon fine. Andrete sicuramente incontro a spese NON preventivate e prevedibili (leggere articolo sul Dpf).

E di questo NESSUN venditore vi avviserà MAI, per loro è tutto chiaro e semplice, siete voi che non sapete usare l'auto che avete acquistato.

Per ciò che riguarda i costi di acquisto leggete più sotto come fare un classico conto della serva.

"Ma allora mi faccio un’auto a gas, così non ho seccature e problemi del Dpf, e posso girare SEMPRE."

Giusto, ma gpl o Metano?

Rifornimento Grande Punto metano Be’ qui sta a voi decidere, ognuno ha i suoi pregi e difetti, personalmente ho sempre scelto il gpl, perché essendo stato un grande viaggiatore, a gpl ho percorso circa 500.000 Km, ho apprezzato la comodità del gpl, il suo consistente risparmio e soprattutto, la capillare rete di distribuzione. Infatti si trovano punti di rifornimento in tutta Italia e su tutte le autostrade con molta facilità, cosa non possibile col Metano. Ho sempre avuto auto a gpl con serbatoi enormi, dato che viaggiavo da solo quasi sempre, generalmente da 80/100 lt., cosa che riduceva molto la capacità del baule, ma che mi dava autonomie di circa 700/900 Km, ma normalmente si viaggia sui 50 lt, cioè circa 400/500 km, mentre il Metano non potrà mai, allo stato attuale, dare una autonomia superiore ai 250/300 km in un viaggio autostradale, e francamente da Milano a Bari in autostrada fare rifornimento diventa una odissea, calcolate almeno due ore e mezza in più, bisogna quasi sempre uscire, trovare, riempire con tempi più lunghi, e bisogna anche vedere quanto riesce a caricarvene il distributore, potrebbe avere la pressione dei serbatoi bassa, rientrare ecc. ecc. oppure andare a benzina e allora addio risparmio.

Però se abitate in una zona in cui avete, nel raggio del vostro normale utilizzo auto, alcuni distributori, il risparmio con un auto a metano è tanto, ma veramente tanto.

Dall’altra parte dovete mettere in conto che l’utilizzo dell’auto a gas, sia esso gpl o Metano, può portare a una precoce usura delle sedi valvole che tra i 60 e i 100.000 km possono causare una dolorosa (per il bilancio familiare) visita in officina, usura degli pneumatici, delle sospensioni e dei freni per via del maggior peso dell’auto.

Schema di un motoreInoltre dovete tenere rammentare che se i Km NON li fate, un’auto a gas non vi occorre. Se l’auto vi viene offerta allo stesso prezzo del benzina Ok, ben venga, altrimenti bisogna che vi facciate i classici conti della serva, e come?

Primo dovete dirvi la verità: QUANTI KM l’anno faccio?

Secondo: per l’auto che intendo prendere devo pagare un sovrapprezzo? E di quanto?

Se si il calcolo della serva è semplice.

Carta penna e calcolatrice, prendete un qualunque giornale di auto, alla colonna consumo prendete il valore consumo medio, poi prendete il costo, in quel giorno, di un litro di benzina, un litro di gpl, un kg di metano.

Dividere il costo litro benzina per i km dichiarati per litro es 13 km/lt e 1,20 € lt = 9.2 cent Km costo gas 0.65 € /lt (l’auto con un litro di gas percorre grossomodo l’85% di un litro di benzina) dunque 13*0.85= 11 km a gas 0,65/11=5,9 cent/Km 9,2-5,9=3,3 cent di risparmio al km. Quant’è la differenza di acquisto ?

Ad esempio 1400 €. Allora 1400*100/3,3=42.000 Km circa prima di pareggiare il maggior costo di acquisto dell’auto a gpl/o diesel o Metano (il calcolo del metano è un po’ più complesso dato che si vende a kg).

In pratica diciamo che col gpl si risparmia un 52/55 % rispetto alla benzina, mentre col metano circa il 60/62%, dunque ad occhio basta diminuire il chilometraggio di un 10% per avere dati abbastanza certi, nel nostro esempio i km diventano circa 38.000. Non è comunque possibile una risposta precisa perché il risparmio è influenzato da tanti fattori, es qualità e composizione gas, stile di guida (col metano diventerete moolto tranquilli, dato che la vostra macchina diventerà mooolto tranquilla), tipo di impianto, carico, aria condizionata, candele, e così via, ma il numero che salta fuori vi da un’idea abbastanza precisa della sua convenienza.

In quanto tempo li fate questi 42.000 Km circa prima di iniziare a risparmiare sul costo del carburante? in tre, quattro o cinque anni? Ne vale la pena? La risposta ve la dovete dare da soli. E soprattutto non dovete nascondervi una cosa, cioè che gli impianti a gas, siano essi gpl o metano, sono in genere applicati, anche su auto nuove, dopo la fabbricazione, il che comporta sempre inevitabili problemi di allineamento delle due elettroniche gestionali, cioè altri problemi, ricordatevi per esempio che per alzare il minimo a gas NON potrete fare da soli, necessita una visita in officina.

E’ ovvio che il discorso della serva si applica anche alle macchine diesel. Quanto costa di più il diesel rispetto alla analoghe prestazioni a benzina? Percorrenza media di entrambe, differenza in cent e saprete in quanti km pareggerete la maggiore spesa del diesel, senza però aver considerato i costi nascosti legati al Dpf/Fap. Costi che si abbattono anche sul vostro fegato oltre che sul portafoglio. Domandare a chi ha un'auto con Dpf/ Fap quante volte in un anno cambia l'olio motore e a che prezzi.

Buona scelta.

Commenta nella pagina dedicata del nostro forum!

articolo a cura di Massimiliano Carnevale

Ultimi articoli aggiunti
  1. Volano Bimassa riparazione, uso e consigli - Il volano bimassa: invenzione geniale ma fonte di qualche grattacapo
  2. Tail of the Dragon - La coda del dragone - Us Route 129 - 318 curve in rapida successione: tutto questo solo sulla Tail of the Dragon
  3. Elenco Autovelox - Di seguito pubblichiamo la lista degli Autovelox fissi presenti sulle strade e autostrade italiane aggiornato alla data di pubblicazione dell'articolo.
  4. Tolleranze e multe - Il codice della strada, per ovviare agli errori di misurazione insiti in qualunque strumento di misura ha introdotto delle tolleranze per far sì che tali errori non si ripercuotano sui conducenti
  5. Elenco dei Tutor presenti in Italia - Elenco dettagliato di tutti i Tutor presenti in Italia